AG 1.5 INNOVAZIONE E PRODUZIONI BIOLOGICHE: DIVERSIFICAZIONE COLTURALE IN ORTICOLTURA BIO

WEBINAR

Costo GRATIS

  • Codice: FP1817315065
  • Docente: Canali Stefano
  • Data: 05/02/2019
  • Ora inizio: 15:00
  • Orario fine: 16:00

AG 1.5 INNOVAZIONE E PRODUZIONI BIOLOGICHE: DIVERSIFICAZIONE COLTURALE IN ORTICOLTURA BIO GRATIS

Il webminar illustra le strategie e tecniche coerenti con i principi dall’agroecologia e dell’agricoltura biologica per promuovere la diversificazione colturale a scala di campo e a scala aziendale. 

Cosa s’impara

  • Su cosa si basa l’orticoltura biologica e l’agroecologia
  • Quali sono i vantaggi ambientali e sociali dei sistemi orticoli diversificati
  • Qual è importanza della rotazione, della consociazione dell’uso delle colture di servizio agroecologico per una produzione orticola di qualità

A cosa serve

  • imparare ad impostare un piano colturale basato su rotazioni equilibrate
  • gestire con vantaggio le colture di servizio ecologico
  • progettare e gestire sistemi colturali e aziendali sostenibili di produzione orticola biologica

Per chi è utile

Agricoltori professionali, agricoltori hobbisti che praticano l’orticoltura per esigenze familiare in orti domestici e/o urbani, tecnici del settore, consumatori evoluti interessati agli aspetti della qualità degli ortaggi

Relatore

STEFANO CANALI  è primo ricercatore e responsabile scientifico della sede di Roma del Centro di ricerca Agricoltura e Ambiente - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA-AA). Si occupa di agricoltura biologica e di agroecologia, interessandosi al ridisegno ed alla diversificazione dei sistemi agro-alimentari a scala di sistema colturale, aziendale e territoriale, alla valutazione della sostenibilità ambientale e sociale delle produzioni agricole, all’ adattamento e la mitigazione dei cambiamenti climatici, alle tecniche di non lavorazione dei terreni agricoli. Ha svolto le proprie attività partecipando e coordinando progetti di ricerca nazionali ed internazionali, finanziati dal Mipaaft, Miur, Enti locali e dall’Unione Europea, svolti entro diversi Programmi Quadro. E’ autore di oltre 100 lavori scientifici, più di 50 dei quali pubblicati si riviste internazionali ISI. Ricopre il ruolo di Associate Editor di diverse riviste scientifiche del settore dell’agricoltura biologica e dell’agroecologia. E’ membro del board internazionale dell’International Society of Organic Agriculture Research (ISOFAR) e del comitato scientifico della piattaforma tecnologica italiana per la ricerca in agricoltura biologica (PTBio IT).